“Sulla cattiva strada”: don Andrea Gallo raccontato dalla sua Genova

Si può fare una graphic novel dedicata a don Gallo dove don Gallo non appare mai? Lo sceneggiatore dii “Sulla cattiva strada”, Angelo Calvisi, pensa di sì, perchè raccontare don Gallo disegnandolo come un protagonista significherebbe sminuire il significato del lavoro fra la gente dell’indimenticabile prete genovese. Per questo lo sceneggiatore ha chiesto all’illustratore e fumettista Roberto Laugielli di raccontare don Gallo lasciando parlare Genova. Genova con i suoi vicoli, i suoi angoli, le strade spesso maleodoranti e cadenti, i tanti personaggi che si avvicendano nelle vie strette che ancora hanno il tanfo della spazzatura e del fumo, uomini e donne che hanno consosciuto don Gallo e la sua missione di prete di strada, che portano sul volto, come ha sottolineato Angelo Calvisi, la sofferenza ma anche il riscatto. In visita oggi alla casa di quartiere aperta dalla Comunità di San Benedetto al porto in via Verona, nel centro storico di Alessandria, dedicata alla solidarietà e all’accoglienza, i due autori hanno sottolineato: “Esserci e metterci la faccia: questo era lo stile di don Andrea Gallo”.

http://www.inchiostrofestival.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: